CooperativaCooperativa

DONA
 

Una realtà viva nel mondo bresciano

Nei primi mesi del 1992, su sollecitazione del CEPIM di Genova, una struttura che da oltre quindici anni lavorava in favore delle famiglie di persone Down, si riunirono, in una scuola media di  Brescia, un centinaio di famiglie per discutere delle loro problematiche e soprattutto per verificare la possibilità di far nascere in questa città un centro che diventasse punto di riferimento delle famiglie bresciane conviventi con questa realtà.

 

La molla che spingeva questi genitori era l’assoluto bisogno di non rassegnarsi a subire passivamente la dura realtà capitata, quasi sempre imprevedibilmente, proprio nel momento che dovrebbe essere uno dei più felici nella vita di una coppia: la nascita di un figlio.

Questa non rassegnazione dette vita alla “filosofia” che da sempre ha caratterizzato la nostra Associazione e così una decina di genitori si fece promotore della nascita di questo organismo.

 

Il carattere che ci ha sempre contraddistinto è stata la convinzione che noi genitori potevamo e dovevamo diventare protagonisti della crescita dei nostri figli, anche con l’aiuto di risorse già presenti sul territorio. Con questo spirito nel settembre del 1993 l’Associazione ha aperto a Brescia il Centro che opera attivamente sia nei confronti delle famiglie che delle persone affette da trisomia 21.

Nell’anno successivo siamo entrati a far parte de "UNIDOWN", un’ associazione a carattere nazionale che raggruppa vari centri sparsi in tutte le Regioni d’Italia, quindi ci siamo iscritti nel Registro Regionale di Volontariato e siamo entrati a far parte delle associazioni che lavorano stabilmente nella Regione Lombardia.

 

Attualmente la nostra Associazione, di diritto ONLUS, composta da oltre 250 famiglie provenienti dalla Provincia di Brescia e Province Limitrofe, ha in carico direttamente più di 160 persone Down ogni anno.

Gli obiettivi generali dell’Associazione:

  1. Favorire la realizzazione delle potenzialità di crescita della persona con Sindrome di Down, promuovendone l’armonico sviluppo nelle diverse aree (neuromotoria, funzionale, cognitiva, psicologica).

  2. Facilitare l’attivazione delle risorse familiari e sostenere un buon funzionamento della famiglia che consenta di mantenere e rafforzarne l’integrità, promuovendo nello stesso tempo lo sviluppo dei vari componenti.

  3. Favorire i processi di integrazione sociale delle persone con Sindrome di Down.

  4. Promuovere la ricerca in ambito medico, pedagogico e sociale.

  5. Diffondere un’informazione completa, corretta ed aggiornata sulla sindrome di Down

 

La nostra associazione si auto finanzia per poter fornire le prestazioni necessarie alla abilitazione della persona Down e quant’altro può essere utile per la sua crescita e al suo inserimento sociale. Accogliamo indistintamente tutte le famiglie che si rivolgono al Centro assicurando loro continuità e competenza nel lavoro svolto.

icon-watch
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Dona
Dona